Torta magica alle mele caramellate e cannella

Torta magica alle mele caramellate e cannella

Torta magica alle mele caramellate e cannella

editato il da 2 commenti
torta magica mele caramellate e cannella

Inizio di autunno... e per celebrarlo niente di meglio che una profumata e golosa torta di mele e cannella. 

Devo confessare che le torte alle mele sono tra le mie preferite e racchiudono, anche quelle più semplici, sempre un certo non so che, qualcosa di magico e di confortante.

Adoro il profumo che si sente nell’aria, l’aroma di cannella e limone (i miei preferiti insieme alla vaniglia).

Le mele che prediligo sono in assoluto le Annurca, ma non sempre riesco a trovarle e così ripiego, preferibilmente, su varietà di mele autoctone della zona dove abito, e dal sapore acidulo e profumo intenso.

La torta che ho fatto è semplice nell’esecuzione e negli ingredienti, che si ritrovano nella maggior parte delle torte, nulla di speciale, tranne... tranne che durante la cottura avviene la magia e da sola si divide in tre strati dalle diverse consistenze: alla base si forma un flan dolce, nel centro una delicata e leggera crema, e sulla superficie un pan di Spagna soffice e dorato.

Il trucco per questa magia è la cottura lenta e a bassa temperatura in forno statico, che permetterà alla torta di cuocere la parte inferiore come un flan senza cuocere completamente la parte superiore che conserverà una consistenza cremosa. Infine gli albumi montati a neve formeranno lo strato di pan di Spagna, in quanto non si legheranno completamente al latte e restando più in superficie.

Altra regola importante è attendere che la torta si sia rappresa prima di sfornarla: è necessario farle raffreddare e conservarle al fresco per due ore prima di toglierle dallo stampo. 

Queste torte si gustano fredde, quindi si possono preparare il giorno prima, in questo modo gli aromi avranno modo di diffondersi bene nell’impasto.

Ed ora la ricetta per questa magica torta alle mele caramellate e cannella... semplice e deliziosa, si scioglie in bocca...

torta magica mele caramellate e cannella

Ingredienti

  • 3 mele medio piccole
  • 150 gr di zucchero
  • 4 uova intere bio
  • 125 gr di burro (io salato)
  • 110 gr di farina
  • 45-50 ml di latte intero
  • Cannella in polvere
  • 1 pizzico di sale (se non si usa il burro salato)

Lavo, sbuccio e taglio a dadini le mele. Le metto in una padella con 40 gr di zucchero e le faccio caramellare.

Preriscaldo il forno a 150 C in modalità statica.

Divido i tuorli d’uovo dagli albumi. Sbatto i tuorli e aggiungo in successione lo zucchero, il burro sciolto, la cannella, la farina, e il sale. Verso il latte poco alla volta senza smettere di sbattere. Monto gli albumi a neve e li incorporo delicatamente al composto.

Rivesto uno stampo da 22 cm con carta forno e distribuisco le mele caramellate, sopra verso il composto.

Inforno per 50 minuti. Poi sforno e lascio raffreddare e dopo due ore tolgo la torta dallo stampo.

Servo cosparsa con zucchero a velo.

Gnocchi verdi con pomodori freschi

Gnocchi verdi con pomodori freschi

Gnocchi verdi con pomodori freschi

editato il da Nessun commento
gnocchi verdi con pomodori freschi
 

Scampoli d'estate... bhè direi che dalle temperature ci siamo ancora in pieno, almeno qui: un caldo umido asfissiante, quell'umidità che fa fare tutto a fatica... Così, in questi giorni in cui mi sto dedicando al restyling di casa, e ho lasciato mestoli e paiolo per pennelli e tinte, eccomi a cercare refrigerio almeno nel mangiare, e per ogni tanto mi stacco dai pennelli e mi riposo cucinando. 

La ricetta che propongo mi è capitata per caso tra le mani, o meglio sotto gli occhi, navigando in rete. E' una ricetta tratta dal blog di Csaba Dalla Zorza: come dicevo un piatto fresco, estivo, leggero e goloso... ed anche colorato. Un bouquet profumato che racchiude tutti i colori e i profumi estivi: un insalata di gnocchi verdi.

E' un piatto semplice, ma l'importante è avere dei buoni ingredienti di partenza, possibilmente freschi e un ottimo olio extravergine d’oliva.


Ingredienti per 4 persone
  • 500 gr di patate rosse (o vecchie)
  • 100 gr di pisellini freschi (o surgelati)
  • 50 gr di rucola
  • 1 uovo bio
  • 200 gr di farina circa 
  • 300 gr di datterini
  • 30 gr olio d’oliva extravergine
  • Basilico fresco
  • Parmigiano reggiano grattugiato
  • Mozzarelle (io non le ho messe)
  • Sale e pepe

Ho lessato le patate finché non sono tenere e le ho poi schiacciate con lo schiacciapatate.
Sbollento i piselli in poca acqua per cinque minuti. Poi li raffreddo in acqua ghiacciata per conservarne il colore verde.
Metto i piselli scolati con la rucola lavata nel tritatutto e riduco in un pesto fine.
Prendo le patate schiacciate intiepidite, aggiungo il sale, e unisco il pesto verde. Attenzione a non unire la rucola alle patate calde in quanto la rucola potrebbe cambiare colore e diventare marrone.
Amalgamo l’uovo, poi incorporo la farina poco alla volta, non sarà necessario usarla tutta: la quantità dipenderà dal grado di umidità delle patate, devo ottenere un impasto morbido ma consistente. A questo punto procedo a creare dei salsiciotti, dei filoni, cordoni. Con un coltello da cucina taglio i singoli gnocchi infarinandoli leggermente a mano a mano che procedo e li sistemo su un piatto.

Mentre aspetto che l'acqua per cuocere gli gnocchi bolla, lavo e taglio i pomodori, li sistemo in una grande ciotola, li condisco con olio, sale e basilico. Per una versione più ricca anche mozzarella strappata a mano.

Cuocio gli gnocchi tuffandoli per 2 minuti circa nell’acqua bollente salata, li scolo con una schiumarola e li unisco nella scodella con i pomodori e il resto. Aggiungo il parmigiano e servo.

 

Created By lacreativeroom