21 settembre 2014

Iles Flottantes

Le "isole galleggianti", iles flottantes, sono la versione raffinata ed elaborata di quello che in modo più semplice possiamo chiamare uovo sbattuto. Certo che l'effetto è completamente diverso nella presentazione.
Queste "isole" sono un dolce popolare da centinaia di anni, è un dessert spettacolare e solo leggermente complicate da preparare, ma anche una merenda golosa e raffinata. Per le meringhe ci sono 3 metodi: cotte nell'acqua calda, nel latte aromatizzato alla vaniglia, o infine nel forno se i primi due metodi risultano essere troppi complicati. Anche se cotte in forno a 110° C per 5-8 minuti saranno altrettanto buone e toglieranno l'ansia a chi cucina.

Ingredienti per 6 persone

  • 600 ml di latte
  • 100 gr di zucchero
  • 1 stecca di vaniglia
  • 5 tuorli d'uovo
  • 3 albumi d'uovo
  • 90 gr di zucchero
  • mandorle tostate affettate
  • 75 gr di zucchero
  • 100 gr di cioccolato fondente
Ho messo a scaldare il latte con la stecca di vaniglia (volendo si possono anche estrarre i semini della bacca di vaniglia e aggiungerli nel latte). Monto i tuorli con lo zucchero, e quando il latte sta per bollire lo verso nella ciotola con i tuorli e continuo a sbattare. Metto la ciotola a bagnomaria e continuo a sbattere la crema finché non si addensa (ci vorranno circa 10 minuti). Quando la crema è pronta verso la crema in un grande piatto da portata o in sei scodelle monoporzione, quindi copro con pellicola alimentare a contatto con la superficie della crema affinché non si formi l'antipatica pellicina, e metto da parte.
Per le meringhette, come dicevo, metto a bollire, dell'acqua o del latte con la vaniglia, una pentola dai bordi bassi. Inizio a montare gli albumi con uno sbattitore, aggiungo lo zucchero, e monto il tutto a neve ben ferma, il composto risulterà morbido e lucido. Con due cucchiai, o meglio cucchiaini, dò al composto le forme di "isole" e le sistemo nell'acqua o nel latte che sobbolle. Ne cuocio 3 o 4 per volta, 30 secondi per lato. Le estraggo con una schiumaiola e le adagio su uno strofinaccio da cucina ben pulito e asciutto per eliminare il liquido in eccesso. Ripeto l'operazione finché non finisco tutto il composto. Come dicevo, se questo metodo sembra complicato e laborioso, si può semplificare mettendo le "isole" in forno a 110° C per 5-8 minuti (dipende dalla grandezza).
Prima di servire, tolgo la pellicola alla crema, vi adagio sopra le meringhe, guarnisco con qualche mandorla affettata. Poi faccio sciogliere il cioccolato e lo distribuisco sopra, oppure creo un effetto marmorizzato con la crema usando uno stuzzicadenti. Faccio sciogliere anche lo zucchero a fuoco dolce, e appena diventa color caramello dorato lo distribuisco sulle meringhe. Attenzione non caramello e cioccolato insieme, o uno o l'altro.
Per tradizione questo piatto viene servito freddo, ma è davvero delizioso anche caldo.

Nessun commento:

Posta un commento