domenica 5 marzo 2017

Apple spice ebelskivers

 
Avevo visto dei bellissimi pancake fatti a sfera e ripieni, e da appassionata mi son subito messa a studiare e alla ricerca del giusto e appropriato attrezzo per farli. Mentre faccio le ricerche, la mia mente medita su possibili preparazioni dolci e salate dalla forma così simpatica. Scopro che questo formato sono una specialità nord europea,olandese e danese, e che la piastra/padella non è così facile da reperire qui da noi. Ma non mi arrendo, alla fine la riesco a trovare e... Quando mi arriva l’articolo, insieme era allegata una ricetta, ovviamente scritta in inglese. La traduco e decido di provarla. È ben diversa dalle ricette che avevo trovato di pancake olandesi o danesi etc. L’impasto fatto con latticello e panna acida mi incuriosisce, non l’avevo mai provato finora. Il ripieno sono delle mele cotte e speziate. Così decido di salvare le mie mele simil renette che mi guardano e che desiderano essere usate prima che le temperature miti decretino la loro infausta fine. Mi preparo gli ingredienti che necessitano di riposo come il latticello e la panna acida la sera prima, e già che ci sono anche il ripieno. Stamattina mi dedico invece alla preparazione della pastella e alla cottura di questi particolari pancake. La cottura è la parte più delicata, se così si può dire, bisogna avere un pochino di pazienza, e prenderci un po’ la mano, ma questa pazienza sarà poi premiata con il prodotto finito e profumato. Già il pancake in questione è una bella sfera soffice e leggera che racchiude un ripieno profumato e speziato, l’insieme non è affatto dolce, ma molto gradevole e piacevole. Nella ricetta tra parentesi le mie annotazioni personali, le misure ho lasciato quelle inglesi/americane in tablespoon e teaspoon (cucchiaio da tavola da 15 gr, e cucchiaino da tè da 5 gr circa), mentre le cups ho indicato la nota in grammi. Questo è stata la nostra merenda e il nostro brunch della domenica… un confort food profumato, goloso e delicatamente dolce, da accompagnare con un tè caldo o per i piccoli con del latte o spremuta. E se ne avanzano… perché ne avanzano? basterà matterli in frigorifero in un contenitore ermetico, o surgelarli, e poi scaldarli prima di consumarli…

Ingredienti
Per il ripieno
  • 1 tbsp di burro non salato
  • 3 tbsp di zucchero di canna grezzo (io ho usato il demerara)
  • 3 mele pelate e grattugiate
  • 1/8 tsp di chiodi di garofano macinato (io non l’ho messo)
  • 1/8 tsp di noce moscata macinata fresca
  • 1/4 tsp di cannella macinata
  • 2 tbsp di succo di limone
Per la pastella
  • 1 e 3/4 cups di farina (io ho usato la tipo 0, circa 220 gr)
  • 3/4 tsp di bicarbonato di sodio
  • 1 tsp di lievito per dolci
  • 1 e 1/2 di tbsp di zucchero semolato
  • 1/2 tsp di sale
  • 3 tuorli d’uovo bio
  • 1 e 1/3 cup di latticello (circa 362 gr)
  • 1/2 cup di panna acida ( circa 122/123 gr)
  • 5albumi bio
  • 5 tbsp di burro (io l’ho usato per la padella)
  • 1 tbsp di zucchero a velo
  • 1/2 tbsp cannella
Inizio la sera prima con il prepararmi il latticello e la panna acida. Per il latticello mescolo insieme yogurt intero bianco e latte ( 1 yogurt da 125/150 gr e poi latte fresco intero) e metto a riposare coperto in frigorifero. Per la panna acida mescolo qualche goccia di limone (o soluzione citrica) alla panna, amalgamo e metto a riposare coperta in frigorifero.
Pulisco e grattugio, o trito a coltello fine, le mele. In una padella media cuocio tutti gli ingredienti del ripieno per circa 20 minuti, mescolando spesso, faccio asciugare i liquidi e metto da parte.
Per la pastella: mescolo tutte le polveri in una ciotola. In un’altra mescolo i tuorli con la panna acida e il latticello. Unisco le polveri ai liquidi e amalgamo finché non ci saranno più grumi e metto da parte. Monto gli albumi a neve, e delicatamente li incorporo alla pastella.
Su fuoco medio, medio basso, metto la padella per i pancake, spennello col burro le cavità (ma si può usare anche l’olio). Verso un cucchiaio scarso di pastella in ogni cavità e faccio cuocere per circa un minuto. All’interno di ogni pancake, al centro, metto 1/2 cucchiaino di ripieno e ricopro con 1 cucchiaio scarso di pastella. Cuocio finché il fondo non sarà croccante e dorato e sulla superficie non si formano le bolle proprio come un classico pancake. Con l’ausilio di uno stecchino di legno giro i pancake e li cuocio per circa 3 minuti, finché anche questo lato non sarà dorato. Ripeto per la cottura di tutti i pancake, fino al termine della pastella.
Mescolo lo zucchero a velo con la cannella, e spolvero sopra i pancake
La padella per far le sfere...