Torta di mele di Harry Potter

editato il da Nessun commento

torta di mele di Harry Potter
 

Dopo una lunga assenza ritorno con l'anno nuovo, nuovi propositi, nuove idee, progetti e lavori. 

Per rispettare la tradizione ecco qualcosa di nuovo, la torta fatta (e già finita nel giro di due giiorni) per il dolce di Capodanno, non solo, anche la colazione il primo giorno dell'anno è stata speciale avendo lei da mangiare.

Una torta semplice ma deliziosa con le mele e le spezie, quindi con gli ingredienti ritenuti portafortuna e ben auguranti. 

È una torta di quelle classiche da credenza o come quelle della nonna, una apple pie, ricetta anglosassone. Nella sua apparente semplicità risiede la sua eleganza, e nasconde qualche difficoltà: un guscio croccante di crust pie inglese, che racchiude un profumato delicato ripieno di mele speziate. Semplice, elegante ma estramente golosa, si fa fatica a non finirla tutta in una volta.

La torta di mele inglese è stata scelta per il tema della serata "potteriana". Infatti si trova citata nei libri scritti da J.K. Rowlins. Il primo nel quale la troviamo è Harry Potter e il prigioniero di Azkaban, nel capitolo 15: Hermione è furiosa, ha ricevuto la comunicazione che l'ippogrifo Fierobecco è stato condannato a morte, Draco Malfoy che ride sprezzante e lei lo schiaffeggia e dice ad Harry che deve batterlo a Quiddich. Devono andare a lezione di incantesimi ma lei non si presenta. La lezione è sugli incantesimi rallegranti, e Ron pensa che avrebbero fatto bene anche all'amica. Dopo la lezione e ancora sotto l'effetto dell'incantesimo studiato a lezione, gli studenti vanno a pranzo. Hermione non si fa vedere, e solo quando ebbero finito la torta di mele, e gli ultimi strascichi dell'incantesimo rallegrante si dileguarono, Harry e Ron iniziarono a essere un po' preoccupati.

La torta di mele la ritroviamo anche in Harry Potter e l'Ordine della Fenice, capitolo 13. Harry è furioso, ha appena perso la pazienza con la professoressa Umbridge e quando si siede nella sala grande tutti cominciano a sussurrare. È troppo arrabbiato per mangiare, chiede agli amici come mai nessuno crede più a Silente. Hermione è arrabbiata quanto lui e consigia di andare via, mentre Ron guarda con deisderio la sua torta di mele lasciata a metà.

Dinah Bucholz, nel suo libro In cucina con Harry Potter, il ricettario non ufficiale, scrive "la torta di mele è sempre stata un dolce amatissimo, tanto che il drammaturgo di epoca elisabettiana Robert Greene per fare un complimento alle signore ne paragonava l'alito alle torte di mele". Non credo che funzionerebbe oggigiorno, anzi forse avrebbe un effetto tutt'altro che positivo.

Ma ora veniamo alla torta: la ricetta non l'ho presa dal libro di Dinah Bucholz, anche se ne ha inserita una molto simile. Ma d'altra parte le apple pie anglosassoni si somigliano tutte, variano tra loro per le spezie o aggiunte di uvetta o altri ingredienti o nella scelta delle mele, o nella crust pie

Questa ricetta l'ho trovata in un altro simpatico ricettario dedicato a Harry Potter, scritto da Evelyne Cole. Anche qui viene specificato che è un ricettario non ufficiale e quindi non è stato visionato e approvato dall'autrice dei romanzi o dalla produzione cinematografica (proprio come il libro di Dinah Bulchoz), ma è grazioso e semplice, non ci sono foto, solo illustrazioni, e anche i passaggi nelle spiegazioni sono disegnati. Il Ricettario di Harry Potter, un viaggio nelle cucine di Hogwarts ci porta nelle cucine del castello dove le ricette sono di proprietà degli elfi domestici e tramandate da loro. 

Non mi resta che iniziare l'anno tra libri, film, cucina, e... buona torta a tutti.


Ingredienti

Per la crust pie

450 g di farina debole

30 g di zucchero semolato

1/2 cucchiaino di sale

230 g di burro

120 g di acqua ghiacciata

Per il ripieno

8 mele Granny Smith (io ho usato le grigie di Torriana)

succo e scorza grattugiata di 1 limone

1 cucchiaino di cannella in polevere

1/4 cucchiaino di noce moscata

1 uovo leggermente sbattuto

zucchero semolato

In un robot da cucina, o nella planetaria, metto la farina, lo zucchero e il sale. Aggiungo il burro freddo a pezzetti e aziono la macchina fino ad avere un composto dalla consistenza sabbiosa. Verso l'acqua e faccio nuovamente lavorare la macchina fino a quando l'impasto non si compatta. Sposto la pasta su un piano di lavoro, e formo due palle un po' schiacciate, una più grande che sarà la base guscio della torta, e l'altro più piccolo che sarà il coperchio. Avvolgo nella pellicola alimentare e metto in frigo a raffreddare per almeno due ore.

Procedo nel preparare i ripieno: pulisco le mele, levo il torsolo e la buccia e le trito o le taglio in piccoli pezzettini. Irroro le mele con il succo di limone, aggiungo la buccia grattugiata, lo zucchero semolato, la cannella e la noce moscata e mescolo bene.

Riprendo la pasta e stendo il pezzo più grande, nello spessore di circa 3mm. Fodero una tortiera, anche sui bordi (ho usato uno stampo svasato per apple pie). Verso il ripieno di mele e copro con il secondo strato di impasto steso ugualmente nello spessore di 3mm. Sigillo bene i bordi e taglio l'eccesso. 

Con la pasta rimasta si possono creare le decorazioni per il bordo o farle in tema Harry Potter. 

Con un coltello incido la superficie del guscio nel centro (faccio due piccoli tagli perpendicolari, o un incrocio) per creare un cratere, uno sfogo al vapore che si formerà in cottura.

Spennello la superficie con l'uovo sbattuto e cospargo con lo zucchero.

Metto la torta nella griglia inferiore del forno, preriscaldato, e la cuocio a 180° C per 40-45 minuti. 

Lascio intiepidire prima di servire, magari accompagnata con una pallina di gelato o di panna montata.


Nessun commento:

Posta un commento

Created By lacreativeroom