mercoledì 1 febbraio 2017

Una polenta, un po’ lentina, di miglio

Sto riscoprendo il miglio. I motivi nascono prima di tutto perché ogni tanto mi ricordo che mi piace e, viste le sue proprietà, fa molto bene, poi perché devo testare delle ricette prima di proporle a una mia cara amica, che mi ha chiesto aiuto per la sua dieta speciale. Mi sento onorata della sua fiducia, quindi mi rimbocco le maniche e spolvero libri e web, e si parte per questa nuova avventura. Quindi grazie Amica (n.d.a. l'"a" maiuscola non è un errore, è una scelta) Anna per questa nuova avventura da fare insieme. Il miglio è un cereale ricco di vitamine A e B e di sali minerali, calcio, ferro, fosforo, potassio, zinco e magnesio, e un’alta quantità di fibre. La sua farina è molto simile alla farina di frumento solo che è completamente priva di glutine. Si possono trovare due tipi di farine: quella di miglio dorato, e quella di miglio bruno o selvatico, questa di miglio bruno è a tutti gli effetti una farina integrale.
La farina di miglio dorato ha un sapore tendente al dolce, alla nocciola, mentre quella di miglio bruno ha un sapore un po’ più forte (essendo integrale). La farina di miglio è ottima soprattutto nelle preparazioni dolciarie, le quali, vista la caratteristica già dolce propria della farina, necessiteranno di una ridotta quantità di zucchero. Data la mancanza di glutine la rende idonea nelle preparazioni di prodotti non lievitati. Per le preparazione lievitate sarà necessario mischiare la farina di miglio con altre farine con o senza glutine (nel caso di assenza glutine sarà necessario usare un addensante).
Ma ora veniamo alla polentina. L’ho condita in modo semplice in modo da risaltare il gusto del miglio, quindi burro fuso aromatizzato alla salvia e parmigiano (io ho usato una varietà fatta con caglio vegetale). L’ho servita bollente… un autentico comfort food per affrontare il freddo. Personalmente, io che non amo particolarmente la polenta di mais, se non la taragna e con tanto formaggio sciolto dentro, questa l’ho gradita moltissimo anche nella sua semplicità.

Ingredienti
  • 150 gr di farina di miglio dorato
  • 50 gr di farina di miglio bruno
  • 1,5 litro d'acqua
  • sale grosso integrale
  • 70 gr Burro
  • salvia
  • 40 gr Parmigiano
Porto ad ebollizione l’acqua in cui ho messo una presa di sale marino integrale grosso. Quando l’acqua bolle incorporo a pioggia la farina di miglio. Faccio cuocere, mescolando, per circa 30-45 minuti. Faccio sciogliere il burro con la salvia. Distribuisco la polenta nei piatti, condisco con il burro aromatizzato alla salvia, spolvero con parmigiano, e a chi piace un po’ di pepe macinato fresco. Servo subito.