domenica 9 marzo 2014

Pizzoccheri


Mi sono stati portati farina di grano saraceno e formaggio Casera dalla Valtellina e quindi si fanno i pizzoccheri!, Certo il clima non è più molto invernale, anzi va decisamente verso la primavera, ma visto che questo anno ancora non li avevo mangiati, non li avevo mai fatti homemade, e visti gli ingredienti che mi hanno regalato non me la sono sentita di tirarmi indietro, e diciamo mi sono "sacrificata"... ovviamente sacrificio piacevole, nemmeno a dirlo. Certo non è un piatto che definirei leggero e nemmeno light, però ogni tanto uno strappo ci può stare, anche se sarebbe stato meglio con una temperatura climatica più rigida.
Ricetta classica dei pizzocheri sono con patate, verza, burro e formaggio. Ebbene ho scoperto che la "rigidità" della ricetta diventa flessibile e aperta concedendo di sostituire la verza con verdura di stagione, e il formaggio Casera con Fontina o qualcosa di simile, ma sulle patate sono inflessibili: quelle ci devono essere! Il burro fuso e dorato viene aromatizzato con aglio o con salvia. Nemmeno a dirlo ho optato per salvia.

Ingredienti per 4 persone
  • 400 gr di farina di grano saraceno
  • 100 gr di farina grano tenero
  • acqua q.b.
  • 200 gr di burro
  • 250 gr formaggio Valtellina Casera
  • 150 gr di parmigiano reggiano grattugiato (o grana)
  • 200 gr di verze
  • 250 gr di patate
  • 1 ciuffetto di salvia
  • pepe
Mescolo le due farine e le impasto con acqua (dosi acqua non si posso darle precise perché è soggetta a diversa variabili) fino ad avere un impasto non liquido ma nemmeno troppo secco, o granuloso, lo lavoro per cinque minuti e lascio poi riposare.
Tiro la sfoglia, aiutandomi con un po' di farina di grano tenero, fino ad avere uno spessore di 2/3 mm dalla quale ricavo delle fasce larghe 7/8 cm. Sovrappongo le fasce, infarinandole per non farle attaccare, e taglio per il senso della larghezza ottenendo delle tagliatelle larghe 1 cm.
Cuocio la verdura in acqua salata, la verza tagliata a piccoli pezzi e le patate a tocchetti, e unisco i pizzoccheri dopo 5 minuti. Dopo una decina di minuti raccolgo i pizzoccheri e le verdure con la schiumarola, e verso una parte in una pirofila, cospargo con parmigiano grattugiato e Casera a dadini e proseguo alternando pasta con verdure e formaggi. Friggo il burro con la salvia, lo faccio colorire e poi verso sulla pasta. Senza mescolare servo il tutto bollente con una bella macinata di pepe.