lunedì 24 febbraio 2014

Guinness Cake


Mentre cercavo un dolce da fare con la Guinness mi imbatto nelle due versioni di Guinness Cake: quella al cioccolato e questa con canditi etc... quale sarà la vera ricetta? Nel dubbio le provo entrambe. Sono completamente diverse l'una dall'altra. Questa ricorda un po' anche alcuni nostri dolci fatti con frutta secca e canditi, non direi un panettone, perché rimane più compatto meno leggero e areoso. Il gusto non è troppo dolce, molto profumata, mi è piaciuta molto, ma devono piacere i canditi!!!
Non ho usato ciliegie candite, non le avevo e devo essere sicura del prodotto prima di acquistarle, ho però aggiunto delle noci tritate.
Io ho alleggerito molto la torta che ho fatto, nel senso che ho usato la birra solo nell'impasto, non ho bagnato la torta dopo la cottura, e l'ho consumata subito.
Unico suggerimento che mi devo appuntare è che nell'impasto unapuntina di bicarbonato che alleggerisca un pochino ci vuole. Solo la birra che fa da agente lievitante, secondo me non basta, fa fatica e così rimane più compatta.

Ingredienti
  • 220 gr di burro
  • 200 gr di zucchero di canna
  • 150 ml di Guinness
  • buccia grattata di 1 arancia biologica non trattata (io non l'ho messa)
  • 150 gr di uvetta sultanina
  • 150 gr di canditi (scorzette limone, arancia e cedro, homemade)
  • 40 grammi di ciliegie candite (non le ho messe)
  • 150 gr noci tritate
  • 400 gr di farina
  • 1 cucchiaino di cannella
  • 1/2 cucchiaino di zenzero
  • 1/2 cucchiaino di noce moscata
  • 4 uova
Presriscaldo il forno statico a 180°, e ungo uno stampo da 24 cm.
Mescolo bene il burro ammorbidito con lo zucchero, quindi aggiungo le uova e sbatto con una frusta o con sbattitore elettrico alla minima velocità.
Aggiungo la farina, i canditi, l'uvetta sultanina, le spezie, e amalgamo bene con un cucchiaio. Unisco al composto 120 ml di Guinness e mescolo piano per impastare bene il tutto, verso nello stampo e faccio cuocere per circa un'ora. Verifico la cottura con lo stuzzicadenti se non esce asciutto, lascio cuocere per altri 15-30 minuti, e ricontrollo.

Ho tolto dal forno e fatto raffreddare.
Volendo, con una siringa, si può bagnare leggermente l’interno della torta con i 30 ml di Guinness rimasta. Si lascia rapprendere e, se si ha tempo, si mette da parte per almeno 2-3 giorni in modo che la Guinness esalti ancora di più, altrimenti servire subito.
Accompagno con panna montata o gelato alla vaniglia. Ma a me è piaciuta anche sola senza creme e senza bagna aggiuntiva.